Libri

L’insegnamento della matematica e delle scienze nella società della conoscenza

Il Piano Lauree Scientifiche (PLS) dopo 10 anni di attività

a cura di G. Anzellotti, L.M. Catena, M. Catti, U. Cosentino, J. Immé, N. Vittorio

Mondadori Università, 2014

In sintesi

A dieci anni di distanza dalla sua nascita, il Piano Lauree Scientifiche (PLS), promosso e finanziato dal MIUR, ha contribuito a modificare lo stereotipo delle discipline scientifiche percepite come aride, impegnative e con limitati sbocchi professionali. Il convegno nazionale del PLS, organizzato a Città della Scienza (NA) il 12-13 Dicembre 2013, ha permesso un’analisi critica sull’insegnamento delle scienze e sull’acquisizione da parte dei giovani di una piena cittadinanza scientifica. Questo volume vuole testimoniare l’ampiezza e le qualità delle attività PLS per l’orientamento formativo degli studenti delle scuole secondarie di II grado, per la crescita professionale degli insegnanti e per l’accesso ai corsi universitari dell’area scientifica.

_____________________________________________________________________________________________

 30 anni di dottorato di ricerca in Italia

L’ora del 2+3

di N. Vittorio, G. Cerri

Exorma Edizioni, 2014

In sintesi

Il dottorato di ricerca compie quest’anno, in Italia, trent’anni di vita.
Nato con premesse di modernità e visioni strategiche di raccordo col mondo produttivo, ma poi sacrificato a prospettive talvolta poco lungimiranti e indebolito dalla progressiva riduzione delle risorse, esso ha regalato migliaia di giovani ad atenei e istituzioni straniere.
La formazione di ognuno di loro costa allo Stato italiano centinaia di migliaia di euro.
Questo studio è una preziosa “istantanea” sul dottorato di ricerca: la sua nascita e il suo lento sviluppo, tra entusiasmi, polemiche e molte ombre; la sua incidenza sul mondo della ricerca, del lavoro e sulle grandi aziende. Si confronta con quello che sta accadendo in Europa, guardando anche al resto del Mondo.
Un interessante apparato finale riporta cifre e dati di comparazione, documenti emanati negli anni dai vari enti coinvolti e il testo del Regolamento pubblicato in Gazzetta Ufficiale nel febbraio 2013 per fornire uno stato dell’arte del dottorato di ricerca in Italia.

_____________________________________________________________________________________________

Gravitation

From the Hubble Length to the Planck Length

edited by I. Ciufolini, E. Coccia, V. Gorini, R. Peron, N. Vittorio

Taylor & Francis Inc., 2010

Abstract

Although gravity is the dominant force of nature at large distances (from intermediate scales to the Hubble length), it is the weakest of forces in particle physics, though it is believed to become important again at very short scales (the Planck length). The conditions created in particle accelerators are similar to those at the time of the early universe. While particle physics offers insight to early universe physics, there is a need to understand gravity at extremes of large and short distances to further understand cosmology and the development of the universe. Gravitation: From the Hubble Length to the Planck Length fulfills this need by providing an overview of relativistic astrophysics, early universe physics, cosmology, and their interface with particle physics. Written by international experts, this reference presents up-to-date information on classical relativity, astrophysics, and theoretical and experimental particle physics. The introduction sets the scene and provides a context for the remaining chapters. Chapters cover an extensive array of topics, from refined experimental techniques in gravitational physics to cosmology and the quantum frontier. The book concludes with a discussion of the connection among particles, fields, strings, and branes. This compilation shows how gravity plays a fundamental role in astronomy, astrophysics, and cosmology by exploring domains from the microscopic, such as black holes, to superclusters of galaxies that form the large-scale texture of the present-day cosmos. Moreover, with its theoretical and experimental focus on the foundations of gravity, Gravitation proves to be an invaluable resource for current and future research.

_____________________________________________________________________________________________

Innovare Crescere Competere: le sfide del dottorato di ricerca

di Claudi Bordese; Enrico Predazzi; Nicola Vittorio

Casa Editrice Il Sole 24 Ore, 2008

In sintesi

Il dottorato di ricerca è la risposta alle necessità di innovazione, crescita e produttività, il prodotto finito dell’alta formazione al servizio di un paese che sappia valutare le sue risorse, e non sprecarle. Questo volume porta alla ribalta la situazione degli studi dottorali in Italia, in assoluto e in confronto con il resto del mondo. L’obiettivo è quello di evidenziare l’importanza di questo percorso di studi, in un mondo sempre più dipendente dalla conoscenza scientifica e dall’alta tecnologia. Si testimonia come la ricerca, grazie alla sua spinta innovativa concretizzata in pubblicazioni e brevetti, sia il motore della crescita economica e della competitività, e quale sia in tale contesto la collocazione del “Sistema Italia”. Pur se ricco di talenti, il Bel Paese si dimostra carente dal punto di vista degli investimenti, anche per il limitato sostegno del settore privato a un già incerto e inadeguato sostegno pubblico. Si analizzano l’articolazione degli studi dottorali in Italia, la mobilità della ricerca e la sua integrazione con quella internazionale, nonché le prospettive occupazionali dei dottori di ricerca. Un esame sul ruolo delle economie asiatiche in rapida crescita sottolinea la necessità di interventi urgenti e prelude a un breve resoconto sul ruolo dell’Unione europea e delle sue istituzioni nel futuro della ricerca.

Recensione

_____________________________________________________________________________________________

Il Cantiere aperto della Didattica

Una strategia di innovazione oltre le riforme

a cura di Mario Morcellini e Nicola Vittorio

Casa Editrice Pensa Multimedia, 2007

In sintesi

Lo studio promosso dalla Direzione Generale per l’Università del Ministero e della Ricerca e dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza si focalizza sul riformismo didattico nella XIV Legislatura e sui cambiamenti organizzativi e culturali introdotti nel mondo accademico da nuove norme fondate sull’autonomia e sulla responsabilità delle scelte.

Dalla revisione delle classi di laurea alla nuova mappa di “requisiti necessari”, la prima parte del volume ricostruisce il quadro dei vincoli e opportunità delineato dall’attuazione dell’autonomia didattica, anche nella transizione alla XV Legislatura. Inoltre alcuni contributi delle Conferenze dei Presidi analizzano l’impatto dei nuovi ordinamenti in specifiche aree disciplinari, testimoniando il clima di confronto sui paradigmi della formazione e sulla cultura della riforma favorito dall’innovazione normativa.

Il capitolo conclusivo presenta, infine, i primi risultati di una ricerca intervento sull’autonomia didattica promossa alla Sapienza dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione, con uno specifico zoom sulla rappresentazione della riforma offerta dalla stampa italiana e, di fatto, sui “luoghi comuni” dominati nel discorso pubblico.

_____________________________________________________________________________________________

Physics: from School to the Job Market

Proceedings of the Workshop – Varenna, 17-18 June 2005

edited by G.F. Bassani, E. Predazzi, N. Vittorio

Società Italiana di Fisica, 2005

Abstract

Special issue of “Giornale di Fisica” dedicated to the proceedings of the Workshop “Physics: From School to the Job Market” held in Varenna on occasion of the WYP 2005.

It is a survey on the job market for physicists with reference to Europe and US reporting various statistics on employment prospects and remuneration of Doc and postDoc in private companies, public organization and universities; on the declining interest in science studies and the gendre problem in scientific faculties.

_____________________________________________________________________________________________

Gravity

From the Hubble Length to the Planck Length

edited by I. Ciufolini, E. Coccia, V. Gorini, R. Peron, N. Vittorio

Institute of Physics Publishing, 2004

Abstract

Although gravity is the dominant force of nature at large distances (from intermediate scales to the Hubble length), it is the weakest of forces in particle physics, though it is believed to become important again at very short scales (the Planck length). The conditions created in particle accelerators are similar to those at the time of the early universe. While particle physics offers insight to early universe physics, there is a need to understand gravity at extremes of large and short distances to further understand cosmology and the development of the universe. “Gravitation: From the Hubble Length to the Planck Length” fulfills this need by providing an overview of relativistic astrophysics, early universe physics, cosmology, and their interface with particle physics. Written by international experts, this reference presents up-to-date information on classical relativity, astrophysics, and theoretical and experimental particle physics. The introduction sets the scene and provides a context for the remaining chapters. Chapters cover an extensive array of topics, from refined experimental techniques in gravitational physics to cosmology and the quantum frontier. The book concludes with a discussion of the connection among particles, fields, strings, and branes. This compilation shows how gravity plays a fundamental role in astronomy, astrophysics, and cosmology by exploring domains from the microscopic, such as black holes, to super clusters of galaxies that form the large-scale texture of the present-day cosmos. Moreover, with its theoretical and experimental focus on the foundations of gravity, “Gravitation” proves to be an invaluable resource for current and future research.

_____________________________________________________________________________________________

Galaxy Formation

Proceedings of the International School of  Physics “Enrico Fermi”

edited by di Joe Silk and Nicola Vittorio

Società Italiana di Fisica, Bologna, 1995

From the introduction

Eighty students from sixteen countries on the shores of sunny Lake Como to hear a remarkable series of lectures on galaxy formation. The lectures were chosen to be pioneers and pacesetters in this rapidly developing field. The formation of galaxies is the one of the major unresolved problems in cosmology, and poses one of the greatest challenges. New generations of telescopes and detectors are producing data that probe the Universe to unsurpassed depths. Understanding these data requires an amalgam of astronomical specialties that comprise among many topics, star formation, interstellar matter, radio galaxies, X-ray clusters, quasars, inflationary cosmology and the cosmic microwave background.

_____________________________________________________________________________________________

Meccanica e termodinamica

di Adalberto Bonincontro; Nicola Vittorio

Casa Editrice CEA, 1992

In sintesi

Il testo è rivolto agli studenti del primo anno dei corsi di Laurea di indirizzo scientifico in cui l’insegnamento della Fisica Generale è biennale.>

Gli argomenti sono presentati in modo intuitivo sfruttando l’esperienza comune. Nondimeno, la derivazione formale delle varie leggi è completa e rigorosa nella tradizione di insegnamento delle Università italiane.

Un ragionamento e il conseguente sviluppo matematico sono ripresi più volte in maniera sempre più estesa. In tal modo lo studente può arrivare alla piena comprensione e assimilazione di un concetto anche complicato, senza dover subire l’impatto di una trattazione subito complessa.

_____________________________________________________________________________________________

The Cosmic Microwave Background: 25 Years later

edited by Nazareno Mandolesi and Nicola Vittorio

Kluwer Academic Publishers, 1990

Abstract

This book is the result of a meeting held in L’Aquila (Italy) from the 19th-23rd June 1989. The aim of the meeting was to bring together people actively working on the cosmic microwave radiation background, both from an esperimental and from a theoretical point of view. In view of the intensive current activity in this field, including ongoing (COBE) and forthcoming (RELIC II, ISO, AELITA, etc.) space missions, a meeting fully dedicatedto this important topic was timely. The meeting also celebrated the 25th anniversary of the discovery of the cosmic microwave background in 1964 by the Nobel Prize winners A. Penzias and R. Wilson.

This volume consists of the invited talks held at the meeting and presents a state-of-the-art review of the microwave background radiation.