13.09.02 – il Giornale – Anche gli universitari italiani delocalizzano gli studi all’est

Gli italiani vanno a studiare medicina nell’Europa dell’est. L’univeristà di Maastricht prevede un contributo di 6mila€ per lo studente straniero che proviene dalla Ue. Mentre i cinesi si stanno dirigendo verso gli atenei tedeschi. C’è di che riflettere.

segue

I commenti sono chiusi.